27 maggio 2008

Domenica per Cantine Aperte..

Lasciamo perdere il commento di mia madre quando le ho detto che domenica sarei andata in giro per aziende vitivinicole della Toscana per la manifestazione indetta in tutta Italia dal Movimento Turismo Vino, Cantine Aperte:"Ah si ho sentito di questa iniziativa alla televisione ed ho pensato che bisogna stare attenti se si va in giro, chissà quante persone ubriache ci saranno per le strade!!".. Ecco lasciamo perdere.. anche se poi tornando a casa domenica sera è proprio quello che ho pensato anch'io!! Dicevo lasciamo perdere e concentriamoci su una bella iniziativa che permette di conoscere meglio territorio e popolazione.
Territorio perchè poi la manifestazione è l'occasione per visitare luoghi che nel mio caso hai vicino casa e non hai mai visto. Paesini, vecchi manieri e poi colline, laghi e naturalmente tanti, tanti vigneti.. a perdita d'occhio.. Che bei posti! Visti poi nel massimo dello splendore di una bella giornata di maggio..
Popolazione perchè vedi le diverse accoglienze nei paesi e nelle aziende agricole, le diverse psicologie davanti al buffet gratuito, insomma un bello spaccato di vita! Una cosa che mi ha molto colpito è stata la grande quantità di giovani, a coppie e a gruppetti ne ho trovati sempre tanti in tutte le Cantine (diciamo cosi visto il nome della manifestazione) in cui siamo stati. Si ma quante ce ne siamo fatte alla fine?? Considerando che siamo partiti dopo un ottimo pranzetto nella simpatica osteria "Uscio e Bottega" a Radda in Chianti (con tanto di fiaschetto di chianti classico per "avvinare" la bocca! Foto quando ormai ce l'eravamo scolato eh eh!) quindi intorno alle 15.00 circa ed alle 18.30 si è terminato per raggiunto tasso alcolico limite.. alla fine le aziende visitate sono state ben sette per cui una ogni mezz'ora.. non male, considerando che non erano tutte vicinissime e c'era anche la visita delle cantine..
Eccone un breve accenno:
Podere Terreno - Radda in Chianti
La degustazione si limitava solo a Chianti Classico 2004 o 2005. La persona dietro il banco ci ha consigliato l'annata 2005 ma io mi sono fidata del mio istinto ed ho provato il 2004. Confrontandolo col 2005 nessun dubbio, previsione azzeccata.
Az. Agricola Pruneto - Radda in Chianti
Degustazione chianti classico 2005. Poco convincente.
Castello di Volpaia - Radda in Chianti
Degustazione di Chianti Classico e Chianti Classico Riserva. Merita anche solo per la visita del paesino, pieno di angoli floreali ed in particolare di roseti. Più di 100 varietà, leggo sul sito. Da vedere.
Castello di Uzzano - Greve in Chianti
Da ricordare per l'ottimo vino "Il Grevone", pieno e rotondo, davvero piacevole. Non mi vergogno ad ammettere che si è fatto il bis!
Villa Calcinaia - Greve in Chianti
30 ettari di vigneti della famiglia dei Conti Capponi. Una curiosità: ho letto sul loro sito che Palazzo Cappoli a Firenze è stato usato come set per le riprese di Hannibal di Ridley Scott. Vino di ottimo livello il Casarsa Igt 2004 da uve Merlot.
Castello di Verrazzano - Greve in Chianti
Ci tenevo particolarmente a questa visita perchè conosco ed apprezzo i loro vini (ed ero desiderosa di qualche degustazione particolare.. tipo una buona annata del loro ottimo vino Sassello. Purtroppo azienda più famosa uguale più persone desiderose di assaggiarne i vini per cui c'era da aspettare troppo e siamo venuti via. Peccato. La visita merita comunque, anche solo per il giardino del castello (vedi foto) e per il panorama.
Villa Cafaggio - Panzano in Chianti
Ottima scoperta. Bella l'azienda, il contesto e gentilissimo tutto il personale. Nonostante si arrivi quasi alle 18.30 ci fanno accomodare nella terrazza elegantemente allestita come per un banchetto di nozze, ci offrono un piatto di pane e prosciutto e poi via la degustazione.. anzi le degustazioni.. qui non ci chiedono cosa vogliamo assaggiare, ci portano quattro vini in sequenza.. Chianti Classico, Chianti Classico Riserva e poi due produzioni davvero interessanti: San Martino (l'annata 97 è nei top 100 dell'edizione 2000 di wine spectator) e Cortaccio da uve cabernet sauvignon.

Capito ora perchè a fine giornata ho ripensato alla frase di mia madre?? ;-)

6 commenti:

Simo10 ha detto...

Una curiosità: ma per gli spostamenti da una cantina all'altra che mezzo avete utilizzato?? IL TAXI?????

Katia ha detto...

No, la Gonzo mobile.. per quello ero preoccupata eh eh! Comunque.. Simo da te mi aspettavo un commento un po' piu' tecnico.. cosa ne dici delle mie visite?

luca ha detto...

bel giro e quante belle bevute! brava la nostra sommelier! katia ma quando scrivi poco convincente intendi che appena hai sentito il vino ti sei pentita di essere andata in quella cantina??

luca ha detto...

katia mi sembra molto bello il posto della prima foto. dov'e' esattamente? grazie. luca

Katia ha detto...

Luca, sei tornato alla grande eh! Poco convincente? Si in effetti qualcosa del genere! ;-) La prima foto è la chiesetta a Radda in Chianti proprio accanto all'Osteria Uscio e Bottega. Anche l'interno mi è piaciuto molto. Ciao!

Simo10 ha detto...

Concordo con te Katy,
Il Grevone è ottimo prezzo prestazione.....