28 maggio 2008

Luciano Nicola Comi

Ricevo una presentazione e l'immagine di un'opera più recente del bravo Luciano Nicola Comi e volentieri pubblico il tutto. A me personalmente lo stile piace tantissimo, lo trovo originale e molto espressivo.

Sono le trame della Toscana dipinta nelle nostre menti, con i colori e le morbidezze, l’incanto ed la suggestione che si rivelano da sempre ai suoi testimoni, ma anche molto di più. Nei paesaggi di Luciano Nicola Comi qualcosa va oltre le immagini da cartolina che girano per il mondo: c’è la serenità, l’immutabilità, la permanenza, c’è l’equilibrio di cielo e terra, di sole e nuvole, luci ed ombre, che nessun evento può alterare.
Punti, segni e geometrie precisi disegnano scenografie perfette dove il colore e la luce si distendono e sembrano rivelarci un percorso, una dimensione lirica, la vita nascosta dei paesaggi della memoria.
Ascoltiamo i grandi silenzi della campagna, intervallati dalla brezza che muove il grano ed i papaveri, sentiamo le foglie che nascono, osserviamo l’evolversi e il dissolversi delle nuvole lontane, subiamo il dominio assoluto della natura. E sono i colori a spiegarci tutto questo, i contorni nitidi e decisi che non lasciano spazio al movimento, neanche al trascorrere del tempo.
Lo spettatore cerca fra le righe nere di china le parole nascoste dell’artista, e Luciano Nicola Comi gli regala intatto il suo sogno ad occhi aperti, lo stupore di fronte ad una terra incantata, piena di silenzi e di magie.

These are the yarns of Tuscany painted in our minds, with its colours and softness, the charm and grandeur always shown to its witnesses, but even more than this. In Luciano Nicola Comi's landscapes, something goes beyond the postcard images travelling around the world: you find calmness, immutability, permanence, the balance of sky and earth, sun and clouds, lights and shadows that no event can change.
Precise points, signs and geometries draw perfect sets where colour and light spread out and seems to reveal a path, a lyrical dimension, the hidden life of memory landscapes.
We listen to the immense silence of countryside, disturbed only in intervals by breezes, stirring wheat and poppies, we hear leaves growing, we observe distant clouds evolving and dissolving, we undergo the absolute power of nature. And his colours explain all this, clear and sharp outlines that don't give space to movement, or to time passing by.
The audience looks for the artist's hidden words between the black ink lines, and Luciano Nicola Comi gives it his untouched daydream, his amazement in front of a wonderland, full of silence and magic.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

wow.......ora anche critica d'arte.......che donna interessante sei!!!

Simo10 ha detto...

Complimenti a Luciano.
SEI VERAMENTE BRAVO.

Katia ha detto...

vero Lucio sei proprio bravo! Mi piace un sacco aprire il blog e vedere il tuo quadro!

Riccardo ha detto...

Ciao mi chiamo Riccardo,posso permettermi di fare una crtitica negativa?...il quadro non mi piace è troppo statico, perfetto tecnicamente, ma non c'è un accenno di espressione...se è non è così contradditemi!volevo comunque fare i complimenti per il blog..l'immagine con gli scheletri ci sta molto bene!ciao

Katia ha detto...

Ciao Riccardo, benvenuto sul blog. Chiaramente siamo aperti a qualsiasi parere, anche non favorevole, se espresso con educazione e garbo come hai fatto tu. Credo anche l'autore dei quadri sia d'accordo con me. Non sono un'esperta d'arte e quindi vado a sensazione, a me i dipinti di Luciano piacciono molto perchè li trovo estremamente intensi ed espressivi. Ma i gusti sono gusti! Ho visto che sul tuo profilo hai messo come settore d'attività l'arte. Dipingi anche tu? Ciao

Altea ha detto...

Ciao Riccardo,
ecco una nuova voce e VOLTO sul blog.....
Vorrei approfondire la tua affermazione:"volevo comunque fare i complimenti per il blog..l'immagine con gli scheletri ci sta molto bene!".
Cosa intendi???
GRAZIE SE RISPONDI

Riccardo ha detto...

Ciao grazie per il tuo commento se ci ritorni ho messo quadri nuovi!Volevo rispondere a Altea..intendevo dire che è molto scherzosa..e credo che ci sia un un po'di cattiveria!A quanto ho percepito,prima di trovare l'uomo perfetto ne passano di anni!Al mondo d'oggi è veramente così,sono abbastanza schifato dagli uomini,c'è troppa apparenza e poca sostanza!Dov'è l'uomo che vive di passione,libertà e soprattutto profondità interiore?tutto qua ciao